RISINTONIZZIAMOCI


RISINTONIZZIAMOCI
Si è appena conclusa la settimana “Risintonizziamoci”, un periodo di tempo che i ragazzi hanno sfruttato per ricaricare le batterie nella vita frenetica che vivono tutti i giorni tra lezioni, verifiche e compiti pomeridiani.
I ragazzi cominciato la loro hanno esperienza martedì con il film d’animazione “Zanna Bianca”: il contesto del Teatro Fumagalli ci ha aiutato a vivere un’esperienza di sintonia con la natura, con le avventure e le sfide che il protagonista ha dovuto affrontare. Un altro film poi ha portato avanti il tema della settimana, “L’Ottava nota”: un ragazzo di 12 anni deve imparare a sintonizzarsi con la musica, con il suo maestro e soprattutto con il suo cuore per poter trovare finalmente la felicità e la serenità che merita.
Gli studenti della scuola secondaria hanno poi incontrato Francesco d’Auria, musicista professionista e Cristina Macor, studiosa ed esperta della Shoa: a bocca aperta sono rimasti fermi ad ascoltare il suono della musica di Francesco e le interviste e i filmati di Cristina. Si sono sentiti coinvolti emotivamente, sono stati scossi nel loro animo, si sono immersi nella musica e immedesimati nei testimoni sopravvissuti intervistati da Cristina. Andare a scuola ogni giorno non significa solo acquisire nozioni, ma significa anche educare l’animo a sintonizzarsi con il mondo, con le persone intorno a noi e con le nostre stesse emozioni.
Infine, grazie alla testimonianza della Professoressa Frigerio, i ragazzi si sono immersi nell’arte sottile ed affascinante degli origami: gru, rane e farfalle hanno popolato e colorato le nostre classi. È stata una settimana intensa: essere in “sintonia” non significa solo interagire con le poche persone che ci circondano, ma significa saper cogliere la ricchezza e le occasioni di crescita negli incontri, nelle esperienze e nelle novità che sperimentiamo ogni giorno.