Borse di e premio alla bontà


Borse di e premio alla bontà
Oggi mercoledì 13 Gennaio 2021 gli studenti delle classi terze della Scuola Sec. di I grado e delle classi quinte della Scuola Primaria si sono radunati nella tensostruttura dell'Istituto per un momento di incontro, di gioia e di preghiera: l'assegnazione delle borse di studio dedicate al fondatore della Congregazione delle Suore di Santa Marta "beato Tommaso Reggio" e del "premio alla bontà” Alex Consonni a.m.
Il resto degli alunni, i nonni ed i simpatizzanti dell’Istituto, nel rispetto delle norme anti COVID, hanno invece partecipato “virtualmente” all’incontro con un collegamento in live streaming su youtube.
“Tutti insieme” insomma, per una giornata di festa e di forte commozione!
Alla presenza delle Suore che lavorano ed operano nell'Istituto e tra gli applausi dei compagni e dei genitori presenti, è stato consegnato un riconoscimento all'impegno, al senso di responsabilità, alla correttezza e alla disponibilità verso i compagni a Broggi Chiara (classe 5A Scuola Primaria), Pontiggia Matteo (classe 5B Scuola Primaria), Dell'Agli Matilde (classe 3A Scuola Sec. di I grado) e Zanchetta Carola (classe 3B Scuola Sec. di I grado).
"Le borse di studio sono state istituite a livello di Congregazione e si consegnano in memoria del Beato Tommaso Reggio– ha spiegato Suor Maria Pia - non sono un premio di grande valore economico, ma è piuttosto un simbolo che è diventato una tradizione per la nostra scuola e i nostri ragazzi"
La scelta sui prescelti viene fatta con criteri ben precisi che non riguardano solo il rendimento scolastico: "Si sceglie in base all'impegno dimostrato, al senso di responsabilità, alla correttezza e alla disponibilità – ha sottolinea Suor Maria Pia - questi quattro principi sono importanti per la formazione umana e personale dei ragazzi. Sono criteri che vanno al di là del merito scolastico".
Nella stessa mattinata è stato assegnato lo speciale "Premio Bontà Alex" dedicato ad Alex Consonni, ex alunno del Santa Marta scomparso in giovane età in un incidente stradale..
Il premio intende rendere evidente ed esemplare il bene che si esprime nella vita di tutti i giorni, un bene fatto di piccoli gesti quotidiani a scuola e in famiglia.
Il premio è andato a Marelli Elisa appartenente alla classe 3A della Scuola Sec. di I grado.
Principi di vita quindi, valorizzati con tanto di premi e festeggiamenti.