Notizie

CATENACCIO DI GIORNALISTI

CATENACCIO DI GIORNALISTI

A volte non sono i prof. a tenere le lezioni. Così è successo mercoledì 6 dicembre nelle classi terze dell'istituto Santa Marta di Vighizzolo di Cantù (Co).
Il gruppo dei neo-giornalisti del laboratorio attivo il sabato mattina, ha gestito due ore di lezione per spiegare ai compagni come è strutturato un giornale e per riflettere su temi riguardanti la professione di giornalista. Sono stati loro a introdurre la lezione con un susseguirsi di slide che con chiarezza hanno illustrato cos'è una testata, come è organizzata la prima pagina, come è composta una redazione, quali sono gli elementi di un titolo di giornale e quali i diversi tipi di articolo.
La seconda parte della lezione ha avuto come protagonista Anna Campaniello, esperta giornalista del Corriere della Sera e di EspansioneTV.
Attraverso dei materiali veramente interessanti perchè appartenenti al suo archivio di lavoro, ha parlato di come si ricercano le notizie ma soprattutto di come queste vanno verificate nel rispetto del diritto di cronaca e allo stesso tempo nel rispetto delle persone coinvolte. Una notizia non ben verificata può avere conseguenze pesanti. Questo è un avvertimento anche per tutti noi che spesso condividiamo immagini e informazioni d'impulso, senza pensare . Ha affermato che molto spesso una risorsa per recuperare immagini per gli articoli sono i profili sui social come facebook e twitter. Questo le ha permesso di richiamare ancora l'attenzione su quanto sia necessario riflettere prima di postare e pubblicare contenuti personali. Ha fatto riflettere sulle responsabilità di un giornalista raccontando per esempio di quando ha scelto di non pubblicare il nome di un ragazzo coinvolto in una notizia di cronaca.
Ha poi parlato dei giornali online e di quanto velocemente corrono le notizie.
Anche il tempo della lezione è trascorso in fretta, fra l'attenzione generale e l'interesse di tutti.
leggi tutto

Buon Natale

Buon Natale

Carissimi genitori,
mentre stiamo vivendo quest’anno scolastico all’insegna dell’ enjoy your life, sentiamo in modo unico e speciale l’invito ad andare con gioia incontro al Signore.
I bambini ed anche molte famiglie, in questo Avvento 2017, stanno cercando di preparare il loro cuore al grande evento che è la nascita del Signore Gesù.
leggi tutto

CONSEGNATO AL PROFESSOR TIEGHI IL PREMIO “FAIR PLAY ALLA PROMOZIONE”

CONSEGNATO AL PROFESSOR TIEGHI IL PREMIO “FAIR PLAY ALLA PROMOZIONE”

Nel corso della cerimonia tenutasi in occasione della “Giornata Internazionale Fair Play 2017”, il Professor Antonio Tieghi ha ricevuto dal Panathlon International Club di Como il “Premio Fair Play alla Promozione Filippo Saladanna 2017”.
Ecco qui di seguito i meriti per cui il Professor Tieghi è stato premiato:

PREMIO FAIR PLAY ALLA PROMOZIONE “FILIPPO SALADANNA” 2017
Antonio Tieghi
Per la profonda convinzione e professionalità nell’insegnamento dell’attività sportiva come fondamento nella crescita dei giovani, anteponendo i principi educativi del Fair Play a discapito dei risultati.
L’educazione sportiva al rispetto delle regole, dei propri compagni al pari degli avversari, delle decisioni arbitrali e soprattutto con i più piccoli l’insegnamento al gioco come momento di divertimento e non di protagonismo o esasperazione di rivalità.
Persona saldamente ancorata ai propri principi, che da decenni si dedica all’insegnamento del minibasket utilizzando lo sport come veicolo educativo di primaria importanza, insegnando lo spirito di convivenza, sacrificio e autonomia nella gestione del proprio carattere per affrontare gli anni dell’adolescenza e della maturità accompagnati da valori indelebili.


Complimenti Professor Tieghi!
leggi tutto

BENVENUTO, FUTURO!

BENVENUTO, FUTURO!

Domenica 19 novembre, 2^ domenica dell’ avvento ambrosiano, l’arcivescovo di Milano card. Pini, ha celebrato in Duomo la santa Messa invitando il mondo della scuola. Anche noi eravamo là fra le tantissime persone che hanno raccolto l’invito. Ci è stato affidato un compito che svolgiamo volentieri: portare nella nostra scuola, a tutti coloro che con diversi ruoli la vivono, il saluto, il pensiero, le benedizione del nostro arcivescovo.
Benvenuto, futuro! E’ stato questo il ritornello dell’omelia che ci ha dedicato. Siamo noi, gente di scuola, a proclamarlo ogni giorno, ci ha ricordato. Siamo noi che abbiamo a che fare con i bambini, con i ragazzi, noi con il nostro lavoro, la nostra passione , la nostra fatica a esclamare “Benvenuto, futuro!”
A noi viene chiesto di accompagnare i ragazzi a vivere come protagonisti la loro vita e quel pezzetto di storia che toccherà loro i attraversare.
Benvenuto, futuro! Anche se avvertiamo che nel futuro non ci sono solo promesse ma anche minacce. Ma la minaccia non è per fare paura piuttosto per spingere alla conversione e all’impegno: non possiamo permetterci di perdere una generazione, non possiamo permetterci di perdere nessuno.
Benvenuto, futuro! Senza retorica , senza ingenuo ottimismo, senza la presunzione di chi pretende di essere il protagonista e l’artefice onnipotente della sua storia perché confida nella sua scienza, nella sua ricchezza, nella potenza della tecnologia.
Benvenuto, futuro! Noi crediamo che Dio opera nella storia come alleato del desiderio degli uomi e delle donne di essere felici.
Benvenuto, futuro! Non si tratta della corsa che insegue la novità per la novità, ma del percorso audace e saggio che si appassiona all’impresa di custodire il mondo e di renderlo più abitabile.
Benvenuto, futuro! Un futuro che si alimenta della cultura ce fa tesoro del passato e si forma sulla sapienza per non piegarsi agli idoli del presente, per resistere alla seduzione dell’apparenza.
Benvenuto, futuro! Noi siamo cultori di una sapienza che aiuta a SPERARE!
Queste le parole che vogliamo conservare nel cuore.
leggi tutto

GRAZIE RAGAZZI!

GRAZIE RAGAZZI!

“Chi vuole venire sabato mattina ad aiutare per l’open day?”
La risposta? “Io!” “Io!” “Io” e una folla di mani alzate. E così sabato sono stati loro, i ragazzi, i veri protagonisti dell’open day. Hanno accolto con professionalità gli ospiti, li hanno intrattenuti nei diversi laboratori che offrivano occasioni per toccare con mano percorsi e attività del lavoro quotidiano della nostra scuola.
Hanno eseguito brani musicali, guidato i ragazzi in esperimenti di scienze, illustrato percorsi artistici e letterari, scambiato quattro chiacchiere in lingua inglese offrendo tea e dolcetti e poi giocando in lingua tedesca. Hanno affiancato i nuovi nel laboratorio di informatica e nelle attività di matematica.
Il risultato? Una festa di colori e di simpatia all’insegna dell’impegno e di quel senso di appartenenza che permette di arrivare a scuola volentieri.
Grazie ragazzi!
leggi tutto

I Comix

I Comix

Da qualche settimana i Comix stanno lavorando. Vorrebbero raccontare qualche breve storia attraverso i fumetti o qualche semplice video. Per ora abbiamo provato a raccogliere idee, a buttarne tante e tenerne alcune, a sminuzzarle fino a creare uno storyboard e abbiamo realizzato il nostro video di presentazione. Pochi secondi che però ci hanno costretto a pensare da quante piccole mosse nasce un movimento. Ha veramente un sacco di difetti che comunque ci hanno già aiutato a capire come dobbiamo lavorare. Speriamo che il prossimo lavoro vi possa davvero stupire.
Noi dei Comix ci ritroviamo il sabato alle 9:30 fino alle 10:30 presso la scuola media.
Il primo video che abbiamo realizzato è la nostra presentazione ed a questo ne seguiranno altri con nuovi argomenti.
Volete comunque vedere il nostro primo video?
Ecco il link:
https://youtu.be/u8oVGJ9_vHk

BUONA VISIONE E
…SEGUITECI!
I Comix
leggi tutto

Facciamo il Pane

Facciamo il Pane

Con le classi seconde A-B abbiamo creato il Pane.
Questo laboratorio è stato pensato per spiegare la Chiesa come Sale (qualcosa che da sapore alla nostra vita, condimento) Acqua (che unisce in questo caso gli ingredienti e permette di creare l'impasto ma che nella realtà Cristiana purifica e santifica) e Lievito (qualcosa che trasforma).
Per dimostrare questo abbiamo realizzato il pane in classe, ognuno ha deciso una forma, un ingrediente proprio e personale e così abbiamo impastato. Poi abbiamo osservato come il nostro panino, focaccina, pizzetta cambiava proprio grazie al lievito, potremmo dire si trasformava. Abbiamo portato a casa il nostro impasto condito e pronto da cuocere.
Infine avevamo due possibilità: o condividere in famiglia il nostro risultato oppure portarlo a scuola il giorno dopo da condividere con i compagni.
leggi tutto

SCADENZA ADEMPIMENTI IN TEMA DI OBBLIGO VACCINALE

SCADENZA ADEMPIMENTI IN TEMA DI OBBLIGO VACCINALE

Come è noto il Ministero della Salute ha introdotto l’obbligo di sottoporre alle vaccinazioni i minori di età compresa tra 6 e 16 anni.
(vedi avviso)
I genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori dovranno consegnare entro il 31 ottobre 2017 in Segreteria i documenti necessari ad attestare lo stato vaccinale del minore.
Segnaliamo che Il Dirigente scolastico ha l'obbligo di comunicare alla ASST competente la mancata presentazione della documentazione da parte dei genitori.
Si prega pertanto, nel caso in cui non si avesse ancora provveduto, di consegnare in segreteria entro il 31 Ottobre 2017 il certificato vaccinale oppure l'autocertificazione in allegato.
(allegato)
leggi tutto